RECENSIONE: “Il cammino del sapiente (Cronache di Daederian Vol. 1)” di Federica Soprani


Titolo: Il cammino del sapiente 
Autore: Federica Soprani
Editore: Triskell Edizioni
Genere: Fantasy
Data uscita: 06 dicembre 2019
Prezzo: e-book € 3,74 cartaceo € 12,75
Pagine: 297

Sinossi:
Briden Lanser vive già da sette anni alla Torre dei Sapienti. Il Cammino che ha intrapreso lo soddisfa e lì, nel bel mezzo delle montagne, ha tutto ciò di cui ha bisogno: amici, affetti, lavoro. Il passato che ha cercato di lasciarsi alle spalle torna prepotentemente a reclamarlo quando i suoi genitori lo costringono a tornare a Roccabruna. Lo attende un incarico diplomatico di estrema delicatezza: Re Uther, sovrano di Daederian, ha ripudiato la sorella di Briden, Miriana, e ha cacciato Blane, il suo gemello, afflitto ora da un male tanto oscuro quanto privo di soluzioni.
Nella corte splendida e corrotta di Llyle, Briden scoprirà che il Cammino che la sorte gli ha destinato nasconde più insidie del previsto, e che portarlo a termine e diventare un Sapiente significa abbracciare quelle pulsioni che ha a lungo soffocato, rischiando di smarrire prima di tutto se stesso.
Ma mentre lui si dibatte tra i suoi desideri e le sue paure, nubi di tempesta si affacciano sull'orizzonte di Daederian.
Non solo Briden il Sapiente, ma anche Uther e Maddox il Bastardo, uniti da sempre da un legame apparentemente indissolubile, dovranno presto fare i conti con un nemico ben più grande e terribile delle loro passioni.

Recensione:

No, Briden Lanser cavalcava alla volta di Roccabruna, sotto il cielo che si scioglieva in pioggia, non per confortare l’orgoglio pugnalato di suo padre, o per raccogliere le lacrime di disonore di sua madre. Non stava ritornando alla sua famiglia per ascoltare come Miriana avrebbe difeso la propria condotta, indicando altrove le cause del suo fallimento, imputandole ad altri. Suo fratello stava male. Nient’altro gli importava. Nient’altro avrebbe potuto riportarlo a casa.

Vi siete mai trovati a leggere un libro che pensavate di prendere un po’ sottogamba e poi vi ritrovate, inaspettatamente, a divorare quelle stesse pagine per conoscerne tutti gli aspetti, tutto ciò che coinvolge i protagonisti, smaniare per arrivare a vedere la felicità sui volti di chi vi ha rapito il cuore? Allora, proprio come me, vi siete imbattute in Federica Soprani, l’autrice di questo fantasy, che dire mi ha entusiasmata è dire poco, la sua scrittura è meravigliosa, lo stile diventa quasi poetico nel descrivere dettagliatamente le scene, ogni personaggio mi ha coinvolto positivamente e mi ha appassionata alle proprie vicissitudini. 
Uther, Maddox e Briden vi coivolgeranno, vi esalteranno e vi faranno arrabbiare, qualcuno potrà, anche, trovarsi a buttare un occhio disgustato verso i 3, ma bisogna andare oltre, guardare con gli occhi del cuore, che non sbaglia mai, pur non accontentando tutti alla stessa maniera.

«La mia Volpe argentata…» sussurrò il Re nel suo orecchio. La bocca di Maddox, soffocata dal cuscino, si piegò in un sorriso che l’altro non poteva vedere ma solo indovinare, e una lacrima solitaria rimase impigliata tra le sue ciglia scure. Erano solo ragazzi quando Uther aveva preteso di modificare il proprio emblema personale facendo aggiungere al lupo nero degli Aramor una volpe argentea. Ora le due fiere si stagliavano avvinte sul fondo rosso sangue degli stendardi del Re, sebbene solo in pochi a corte comprendessero quel simbolo.

La sinossi è esplicita, c’è un rapporto da capire e afferrarne l’essenza che coinvolge due tra i tre protagonisti, ma anticiparvene i dettagli per me è una mancanza di rispetto per chi deve ancora leggere il testo, per cui come è ormai mia abitudine accendo la vostra curiosità con le stesse parole dell’autrice che rendono in maniera magnifica ciò che io, in punta di piedi, cerco di trasmettervi.

«Tu mi appartieni, così come la tua carne, il tuo sangue, la tua anima,» gli aveva soffiato a fior di labbra Uther.

La storia non si conclude con questo volume, quindi adesso aspetto anelante il prosieguo della storia per ritrovare, in primis, Briden e conoscere ciò che Maddox nasconde nel suo cuore e le reazioni di Uther, quando si ritroveranno di nuovo.
A Federica Soprani un grazie di cuore per avermi emozionato, per avermi deliziato con la sua fine scrittura e per averci fatto dono di questi stupendi protagonisti. Buona lettura, alla prossima.

«Tornerà qui, da noi, perché è questo il suo posto, questa la sua casa,» continuò a sussurrare, imprigionando i movimenti convulsi di Maddox nella morsa ferrea del suo amore. «Con te, con me, con chi lo ama. Te lo giuro, fratello mio.»

5 abbracci
Saluinadia

1 commento:

  1. Grazie infinite per aver letto e apprezzato il mio libro e esserti affezionata ai miei personaggi!! Spero di cuore che il seguito sia all'altezza delle tue aspettative.

    RispondiElimina

COVER REVEAL: L’angelo con la pistola di Rita Mariconda

TITOLO: L’angelo con la pistola  AUTORE: Rita Mariconda  EDITORE: Queen Edizioni  GENERE: Romanzo rosa  USCITA: 19 Febbra...