REVIEW TOUR RECENSIONE: Minerve di Giuditta Ross



 

Titolo: Minerve

Autrice: Giuditta Ross

Genere: romance steampunk MFM

Prezzo: € 1,99 in versione Ebook fino al 28 luglio; dal 29 luglio 2,99. Il cartaceo sarà disponibile più avanti.

Kindle Unlimited: il titolo sarà presente con l’opzione KU

Data di uscita:  28/07/21

Link Preorder

 

TRAMA:

La Guerra ci aveva strappato le nostre inutili certezze, la sua fame vorace non aveva fatto distinzioni. Ci aveva lasciati mozzi, inorriditi sulle macerie del nostro grande impero e tuttavia vittoriosi.

Il mondo dorato in cui vivevo non era che un guscio inconsistente che svelava le sue crepe. Vedevo quelle persone in pezzi e sapevo come aggiustarle.

 

Per Lord Nicolas Stanford, avevo un cervello fatto di viti e ingranaggi e forse lo era anche il mio cuore. Guardavo un oggetto inanimato e la mia mente era in grado di immaginare il meccanismo che l’avrebbe fatto muovere. Ero un’inventrice sul libro paga del signor Holmberg, l’uomo che aveva inventato le macchine in grado di sconfiggere i nostri invasori e vincere la Guerra. Egli sembrava comprendermi come nessuno al mondo e guardava con orgoglio al mio lavoro e alle mie aspirazioni.

 

Lui e Nicolas erano come il giorno e la notte ma io sapevo che avevano un segreto. Erano legati da una passione indicibile. L’avevo vista bruciare e quel fuoco sembrava lambirmi con le sue dita seducenti.

Presa in quel vortice non mi restava che cercare di non cadere come una falena sulla fiamma.

Per quanto mi dibattessi e lottassi, le pareti della mia gabbia dorata erano sempre pronte a chiudersi.

Non l’avrei permesso.

Avevo uno scopo, ero pronta per il futuro.

 

Recensione: 

Eccomi qui per parlarvi di Minerve, nome affascinante e incisivo per la donna che lo porta.

Chi non conosce il suo significato? Sono certa che tutti noi abbiamo studiato la religione greca e quindi conosciamo cosa rappresentava Minerva e cosa significava il suo nome, saggezza e intelletto. 

Ho fatto questa premessa perché secondo me Minerve è ciò che ogni donna voleva essere in un periodo epocale in cui essere donna significava semplicemente essere la femmina che doveva trovarsi marito, mettere casa, partorire figli e obbedire a colui al quale doveva la sua situazione.

Ci sono voluti anni per dare la possibilità alla donna di poter essere presa in considerazione ed essere vista al di là del semplice moglie, madre. 

Noi donne possiamo e siamo molto di più, Minerve con la sua schiettezza, con il suo non farsi mettere i piedi in testa da niente e da nessuno, con il suo lavoro così da uomo, come potrete rendervi conto leggendo questa storia, ci rende giustizia, se mi permettete il termine, ci rende orgogliose di ciò che siamo capaci di fare.

Questo è il primo pensiero su cui ho portato la mia attenzione alla fine della lettura, logicamente altri non ci vedranno nulla di così eccezionale, ma ognuno lavora con la propria testa e quindi elabora i fatti in modi diversi. 

Minerve, comunque, non è solo la gratificazione della donna nel poter fare ciò che la soddisfa sul piano lavorativo, ma anche poter amare senza provare vergogna nè sentirsi in colpa per desiderare due uomini, così diversi, alla stessa maniera.

Uno storico che mi ha intrigata molto e che ho letto con piacere e di cui consiglio la lettura, con un avvertimento: fatelo con una mente aperta senza giudicare se non siete dello stesso avviso.

Quando recensiamo ogni lettore esprime il giudizio sullo stile dell’autore/trice, sulla storia se sia attinente al contesto, si appassiona al genere, quindi è su questi punti che l’attenzione va posta, ma se invece non amiamo un genere particolare, con una situazione che riteniamo scomoda, anziché stare lì a sentenziare come se fossimo giudici, che poi non si sa di cosa, passiamo oltre e mettiamo gli occhi su storie che gratificano di più la nostra mentalità.

Ormai non mi fa scalpore più nulla, per cui convinta di quello che dico, ogni essere umano fin quando non crea problemi ad altri, quando è consenziente e quindi non viene costretto può fare della sua vita, sia essa lavorativa, sessuale e quant’altro, quello che gli pare e piace.

Detto questo a tutti voi auguro una buona lettura, alla prossima

4,5 coccole

Saluinadia

 


*Ringraziamo l’autrice per la copia digitale*

Nessun commento:

Posta un commento

SEGNALAZIONE : Polvere di rugiada - Patrizia Ines Roggero

  Titolo: Polvere di rugiada  Serie: Shelley Saga vol. 2  Genere: Romance storico  Autrice: Patrizia Ines Roggero  Pagine: 525  Data di usci...