RECENSIONE in Anteprima: “Una casa a cui tornare” di BA Tortuga




Titolo: Una casa a cui tornare
Autore: BA Tortuga
Traduttore: Valentina Andreose
Editore: Dreamspinner Press
Genere: Cowboy
Data di uscita: 18 giugno 2019

Sinossi:
Stetson Major e Curtis Traynor non potrebbero essere più diversi: Stetson è un ranchero
legato alla terra e vive a Taos, nel New Mexico; Curtis è un cowboy da rodeo con il bisogno di
viaggiare e il terrore di rimanere legato a un unico posto.
Stetson accudisce la madre Betty, che sta morendo di Alzheimer e non ricorda più che i due si sono
lasciati da anni. La mancanza di Curtis la fa soffrire, così lui sotterra l’orgoglio e chiama il suo ex.
Curtis non ha mai dimenticato Stetson: è l’amore della sua vita, l’uomo che si è lasciato scappare.
Quando riceve la sua telefonata, è felice di poter aiutare Miz Betty, che gli ha sempre mostrato
affetto. Il ritorno al ranch risveglia in lui emozioni sepolte ma mai dimenticate, se non fosse che le
finali del rodeo sono dietro l’angolo e Curtis deve andarsene di nuovo, anche se vorrebbe tanto
restare, soprattutto per sostenere Stetson in quel momento difficile.
I due cowboy sono alla ricerca di un posto in cui essere se stessi e non desiderano altro che essere
presenti l’uno per l’altro. Ma la famiglia, il denaro e il richiamo del rodeo potrebbero porre fine alla
loro seconda occasione.

Recensione:
Tra Stetson e Curtis è una storia mai finita. I due si sono lasciati anni prima, tuttavia, quando Stetson lo chiama, Curtis non esita a tornare, sapendo che ha bisogno di lui. Come dicevo, una storia mai
finita, un amore che è rimasto nascosto in un angolino di entrambi i loro cuori e che, nel momento in cui si rivedono, risolleva la testa con forza.
La madre di Stetson è malata di Alzheimer e leggere dei suoi momenti con lei è stato straziante. BA Tortuga riesce a trasmettere tutta l’angoscia e la sofferenza dell’uomo di fronte a questa malattia degenerativa, di fronte a quegli incontri in cui la donna non lo riconosce e lo aggredisce anche fisicamente.
La vicinanza di Curtis è fondamentale per permettergli di ritrovare il proprio equilibrio e non vi dico di più per non togliervi il piacere di leggere questo libro che io ho amato molto.
Una storia di dedizione, di amore, di sofferenza e anche di riscatto nei confronti di una vita che mette a durissima prova e che, tuttavia, regala anche attimi indimenticabili.
Una storia di cowboy un po’ diversa dal solito. Un libro da leggere.

4,5 abbracci.
Alla prossima, la vostra Aylen


Nessun commento:

Posta un commento

RECENSIONE IN ANTEPRIMA:Il prezzo della vittoria di Charlie Clochet

      Titolo: Il prezzo della vittoria - TIN #1  Autrice: Charlie Cochet  Traduttrice: Emanuela Graziani  Genere: Paranormal romance  Casa E...